Seleziona una pagina
SABBIA D’ARGENTO

SABBIA D’ARGENTO

Sabbia D'argento

Redesign dell’identità visiva e sito di un complesso balneare

Cliente: Sabbia d’Argento

Progetto: Identità visiva, immagine coordinata, logo, sito

Anno: 2019

Una vita passata al mare.
Niente più di questo potrebbe descrivere Luigi Palumbo, proprietario del complesso balneare Sabbia D’argento.

Insieme a Martina, sua moglie, dirigono con passione e dedizione la loro attivita’ ereditata da Luigi dal padre Agostino.

 

Quello che ci ha colpito più di tutto è la loro voglia di migliorare continuamente, di stare al passo coi tempi e di esternare semplicemente la loro vita: perchè il complesso fa pienamente parte di essa.

I loro non sono clienti ma amici, che anno dopo anno decidono di passare le vacanze o anche solo un paio d’ore in loro compagnia.

 

Ci è stato chiesto un rivoluzionamento dell’identità visiva.
Lo abbiamo definito una rivoluzione calma poichè naturale, contemplata e voluta appieno.

I loghi proposti sono inoltre anche quelli di Damare e Silver Sand, rispettivamente l’anima culinaria e il sogno di trasformare tutto in un resort elevando ad una nuova fase la struttura.

 

Il sito è pensato per essere semplice ed intuitivo. 

La volontà è quella di esprimere la spensieratezza di una giornata al mare, e di raccontarsi per quello che si è e di dare valore alla storia che questa struttura ha alle spalle.

 

Francesca.

 

BUCO

BUCO

BUCO

Redesign dell’identità visiva di un lounge bar

Cliente: Buco

Progetto: Identità visiva, immagine coordinata, logo

Anno: 2019

Buco è dinamicità, allegria, sofisticatezza del bere e qualità.

Uno Spirits&Kitchen che bisogna trasformare in un’ Hostaria Alcolica, elegante, sofisticata, luogo del buon cibo e della buona compagnia.

Logo originale

Gianluca, il proprietario è un ragazzo aperto alle novità, smart e veloce. Stargli dietro non è facile ma al contempo è stimolante.

Aperto alle idee più bizzarre, e dalle mille idee che cambiano di ora in ora.

Lavorare con lui è come lavorare con un amico, davanti ad uno spritz si tirano fuori idee e strategie. 

Gli spazi di Buco sono stati riorganizzati da Luigi modificandone l’estetica e le caratteristiche funzionali.

 

Il logo è concepito per riprendere lo spazio ristretto del locale, un vero e proprio “buco” nel quale vengono serviti piatti sofisticati ma al contempo poveri. Un lavoro di ricercatezza che doveva essere espresso sin dal logo. Un’eleganza che esprime uno stile concettuale ben preciso e che porta il cliente a vivere un’esperienza prima di tutto.

Francesca.

 

GENEROSO

GENEROSO

GENEROSO

Creazione di un’identità visiva per un ristorante-pizzeria

Cliente: Generoso

Progetto: Identità visiva, immagine coordinata, logo

Anno: 2018

All’incontro conoscitivo si è presentato in abiti casual, una faccia simpatica e genuina ed un sorriso smagliante. Era Emozionato e si vedeva.

Poi abbiamo capito che i trenta secondi prima di stringersi le mani per salutarsi e quelle prime impressioni che avevamo avuto su di lui sarebbero state il centro di tutta la brand che ci veniva richiesto di progettare.

La sua peculiarità, per la quale è noto ai più nel ristretto ambito territoriale in cui si sta lanciando il brand, è completare il suo outfit con un cappello.

Raccontare la volontà di mantenere la tradizione ma poi renderla moderna, contrastante, contestualizzata all’oggi.

Il sogno di generoso da’ forma alla sostanza, un piatto come quella cucina fatta dalla nonna che gusteresti in momenti tranquilli in famiglia.

Uno chef un po’ oste, Generoso. Apparentemente posto in solitudine nella sua cucina ma in una posizione di favore per poter facilmente uscirne per dialogare con clienti ed amici.

Il logo “Generoso – sapori nostrani” dovrà rappresentare al meglio il personaggio interpretato dal suo fondatore, in maniera mai costruita:
uno chef simpatico ed anche un ottimo padrone di casa.

Questa è diventata anche la peculiarità grafica del suo marchio.

Il payoff ci racconta Una font chiara e leggera per comunicare una cucina semplice ma non vecchia.

Il centro di tutto è dato dall’icona. Abbiamo lavorato prima ad essa e poi all’intero logo, dato che doveva risultare il “simbolo” caratterizzante dell’intera identità visiva.

Il payoff poi, rende il genere di offerta che il locale intende servire: I sapori di una volta, quelli della tradizione e perchè no, quelli della cucina della nonna.

Francesca.

 

HAVE

HAVE

HAVE

Creazione di un’identità visiva per un laboratorio
di ricerca sui sitemi di mobilità assistita

 

Cliente: Have

Progetto: Identità visiva, immagine coordinata, logo

Anno: 2019

Dei professori d’ingegneri della Federico II, un laboratiorio di ricerca e sistemi di  mobilità assistita.

Ecco lo scenario: un ambito completamente sconosciuto ed una sfida con noi stessi che di mobilità assistita ne mastichiamo proprio poco.

 

 

Abbiamo capito che però era tutta questione di ingredienti, inseriti nel momento giusto. Di traiettorie ed il gioco è fatto: Have.

 

Un logo giocoso ma estremamente descrittivo, ed intuitivo, funzionale e molto versatile: basta guardarlo per capire di cosa tratta.

 

Per questo logo erano richieste inoltre più varianti, per permettere appunto la versatilità nell’utilizzo di quest’ultimo. Troviamo infatti il logo quadrato con il bianco ed il nero con la scritta estesa, lo stesso quadrato però lo si trova anche solo con la “e” che in questo caso diviene il  marchio del laboratorio. Per poi passare alla versione estesa richiesta perchè consente di essere riconoscibile durante le presentazioni ufficiali. 

Francesca.

 

LA COCKTELLIERA

LA COCKTELLIERA

LA COCKTELLIERA

Creazione di un’identità visiva per un cocktail bar raffinato

Cliente: La cocktelliera

Progetto: Identità visiva, immagine coordinata, logo

Anno: 2019

Piazza dei Martiri, una delle piazze più belle di Napoli.

E lì nasce La cocktelliera, nascosta, piccola, ma al suo interno c’è un mondo particolare:

Raffinato con le sue sedie in velluto blu, le luci soffuse e uno staff allegro e giovane, ricco di frenesia e passione. Uno stile di vita il loro.

Un locale ottimo per una serata all’insegna del buon bere e delle mille novità presenti sottoforma di cocktail o finger food.

 

Il locale è stato curato da Luigi, che ha trasformato una gelateria in un locale mondano ma raffinato.

La fantasia da contenere è stata tanta e per il logo un’unica richiesta: quella di utilizzare lo shaker da barman. Il nome è stato scelto insieme seduti ad un tavolino di un bar, tra fogli e schizzi.

Tutto si centra su questo elemento, che abbiamo deciso di stilizzare il più possibile e di sezionare in modo da renderlo moderno ed allegerirlo.

Francesca.